Atmosfere scuola subacquea di Torino

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

 
 
 
 
 
.
 


 
 
 
 
 
.
 

NEWS

 

 

 
 
 
 
 
.
 

PROGETTI IN CORSO

 
VICEVERSA

“Viceversa” è un progetto di promozione sportiva e sociale rivolto alla diversabilità.


Il progetto promuove lo sport per tutti, affermando lo sport come diritto di cittadinanza e accessibile a tutti. Lo sport, diviene così momento di pratica motoria ma anche di socializzazione, di integrazione dove il diversamente abile grazie alla pratica sportiva si relaziona con altre persone in contesti di normalità.


Le attività sportive proposte nuoto, snorkeling, acquaticità, subacquea - intendono costruire un percorso sportivo nel quale il diversamente abile è parte di un gruppo opera collegialmente senza distinzioni.
ATMOSFERE Scuola Subacquea, grazie alle specializzazioni ed esperienze conseguite dagli Istruttori ed all’evoluzione tecnica delle attrezzature, può far praticare in sicurezza tutte le attività acquatiche ad ogni soggetto diversabile, indirizzandolo o accompagnandolo in percorsi che portano a vivere con passione una esperienza unica, utilizzando le moderne tecniche di apprendimento per l’immersione.
In acqua chiunque può galleggiare, spostarsi o assumere posizioni che abitualmente a terra risultano essere difficoltose se non impossibili; appoggiando il nostro corpo sull’acqua possiamo scegliere di nuotare, indossare maschera aeratore e pinne per praticare snorkeling ed osservare il fondale dalla superficie oppure effettuare escursioni subacquee in apnea e, se lo desideriamo, indossare l’autorespiratore e respirare in immersione.
La diversità che solitamente vediamo a terra tra un normodotato ed un diversabile viene praticamente resa quasi invisibile in acqua. Entrando in acqua si nota da subito che il volume d’acqua da noi spostato produce la spinta dal basso verso l’alto che ci fa galleggiare; notiamo anche che è più difficile muoversi agevolmente nell'acqua, come anche fermarsi o cambiare direzione rapidamente perchè siamo in presenza di un fluido molto più denso dell’aria.
Nell'acqua dobbiamo tutti imparare a stare in equilibrio, sdraiarci, voltarci, capovolgerci ecc.; la stabilizzazione ed il controllo del corpo in acqua si ottiene dopo lunghe sedute di terapia quando necessarie ed allenamento costante, ma ogni giorno si imparano nuove tecniche e trucchi e alla fine non ci sono problemi di alcun genere e possiamo così dedicarci all’apprendimento delle tecniche del nuoto di superficie e praticare tutti gli stili.
La pratica dello Snorkeling, ovvero l’osservazione della fauna e della flora marina rimanendo in galleggiabilità di superficie, è considerato soprattutto addestramento propedeutico per apprendere l’uso corretto delle attrezzature “leggere” quali sono le pinne, la maschera, l’aeratore ed il giubbetto galleggiante che assicura escursioni in sicurezza.


La preparazione teorica e pratica per l'attività di Apnea e con Autorespiratore da parte di un soggetto diversabile, prevede la stessa preparazione standardizzata della scuola sub per un soggetto normodotato; spetterà poi all'istruttore in base al tipo di limitazione soggettiva, tipologia ed esiti del trauma, proporre le varie tecniche per la singola attività nelle quali l’allievo opererà senza superare i limiti consigliati dal medico e dall’ Istruttore.
Per conseguire il Brevetto Subacqueo di Apnea e poter effettuare le immersioni con l’autorespiratore occorre partecipare alle sessioni di teoria, bisogna allenarsi costantemente per superare con successo le prove pratiche
previste per l’apnea in acque delimitate (piscina) ed in acque libere (mare), superare specifiche verifiche pratiche ed esami scritti relativi alla attività svolta in Apnea oppure utilizzando l’Autorespiratore per il raggiungimento degli obiettivi definiti dagli standard generali.





PERCORSI SUBACQUEI

L’orientamento, la corretta galleggiabilità, l’uso appropriato delle attrezzature ed una soddisfacente acquaticità sono obiettivi importanti per conseguire la certificazione, praticare le immersioni ed effettuare le attività subacquee in sicurezza.
Nei corsi ai vari livelli che gli allievi frequentano tutti questi obiettivi vengono raggiunti, operando con difficoltà, approfondimenti ed impegno sempre maggiori.
Utilizzando le tecniche di vestizione e svestizione acquisite durante i corsi, abbiamo predisposto un percorso subacqueo con ostacoli a vista e, con sistemi di ricerca appropriati, utilizzando la maschera oscurata e appesantendo i partecipanti con ulteriore zavorra per verificare la corretta gestione della galleggiabilità, impegniamo i partecipanti ad e effettuare escursioni subacquee con Autorespiratore ed in apnea, ripercorriamo i contenuti dei corsi con l’obiettivo di rendere piacevole e divertente l’attività in piscina. A questa attività possono partecipare tutti i subacquei in possesso di brevetto riconosciuto.



 
 
 
 
 
.
 

PROGETTI CONCLUSI

 
LO SPORT SCENDE IN PIAZZA A TORINO



SABATO 11 MAGGIO ORE 20:00 – 24:00
Piazza Castello
PISCINA


Atmosfere Scuola Subacquea propone prove gratuite con sessioni di 15 minuti: Hidrobyke, Fitness e Step in acqua, rivolte a partecipanti da 15 a 60 anni…e oltre (in base alle condizioni meteo si richiede di arrivare provvisti di abbigliamento idoneo, pantaloncini e magliette per svolgere l’attività in acqua.



DOMENICA 12 MAGGIO ORE 10:00 – 18:00
Piazza Castello
PISCINA


Dalle 10:00 alle 16:00 Atmosfere Scuola Subacquea propone prove gratuite di immersione (disegno subacqueo e giochi sott’acqua) con bombole e mutine messe a disposizione dall’organizzazione, riservato a bambini da 9 a 13 anni.


Dalle 16:00 alle 20:00 prove gratuite di Hidrobyke, Fitness e Steep in acqua rivolte a partecipanti da 15 a 60 anni…e oltre.

Verrà distribuito materiale divulgativo e saranno fornite informazioni riguardanti la nostra Associazione e le attività che vengono svolte.




Guarda il volantino sfogliabile




SOTTOSOPRA

Il progetto prevede la realizzazione di attività volte alla prevenzione e al contrasto del fenomeno del bullismo, dell’abbandono scolastico e del drop-out sportivo, è rivolto agli alunni delle scuole medie e superiori.

Si intende coinvolgere un gruppo di studenti in un percorso educativo che prevede:
- la visione di film e riflessione partecipata sul fenomeno del bullismo, sul disagio scolastico e del drop-out sportivo. Il gruppo di giovani avrà il compito di analizzare attentamente il film dando risalto all’aspetto delle impressioni soggettive, all’analisi delle dinamiche relazionali, alle cause che scatenano azioni devianti;
- praticare la vela e la subacquea, sport che per peculiarità permettono di intervenire sulle dimensioni relazionali, affrontando temi come: la convivenza fra pari, la collaborazione, l’accettazione dei propri e altrui limiti, l’aiuto vicendevole e la mediazione dei bisogni, l’assunzione di responsabilità individuali per la soluzione di problemi previsti e imprevisti.
La possibilità di poter praticare attività sportive “insolite” per la realtà giovanile torinese diventa un nuovo modo per avvicinarsi allo sport; la vela e la subacquea sono sport che non sottolineano la competizione ma obbligano e danno grande risalto alla collaborazione.

Il percorso coinvolge attivamente gli studenti in diversi laboratori :

- cinema: laboratorio rivolto alla visione di film che affrontano il tema del bullismo, disagio scolastico. Laboratorio video.

- subacquea: laboratorio teorico e pratico;

- vela: laboratorio teorico pratico e realizzazione di un’imbarcazione.


22° STAGE DI IMMERSIONE SOTTO IL GHIACCIO

Nelle giornate di Sabato 9 e Domenica 10 Febbraio 2008 presso il lago della Serraia a Baselga di Pinè, in provincia di Trento. Questa manifestazione sportiva è l’evento subacqueo invernale più rilevante a livello nazionale, infatti ogni anno raduna un sempre più grande numero di subacquei che si cimentano in questa prova. Alla scorso edizione hanno partecipato 29 gruppi, provenienti da tutta Italia, per un totale di circa 250 persone.


AMBIENTI SUBACQUEI

Dal 2005 abbiamo attivato un progetto pluriennale con la Regione Piemonte denominato "Ambienti Subacquei" che prevede di svolgere le attività durante tutto l’arco dell’anno coinvolgendo ragazzi, donne, giovani, normodotati e diversabili in varie discipline acquatiche, nelle fasi di studio dell’ambiente marino, dei laghi e dei corsi d’acqua dolce, adottando appropriati e pecifici programmi di apprendimento per la programmazione, gestione, esecuzione delle attività nella massima sicurezza e con il minimo impatto ambientale possibili.


RELITTI ED ARCHEOLOGIA SUBACQUEA

Nel 2003 ha organizzato conferenze, proiezioni diapo e video serali dedicate ad alcuni tra i più noti relitti sommersi: la nave da crociera “Andrea Doria”, la superpetroliera “Haven”, il mercantile “Thistlegorm”, l’aereo sommerso FIAT BR20, il relitto romano di Comacchio “Fortuna Maris”, con la partecipazione degli organizzatori della spedizione spedizione “Andrea Doria 2000” e le testimonianze di esperti e personaggi subacquei di fama internazionale.


SNORKELING PER RAGAZZI

Nel 2000, 2001 e 2002 abbiamo collaborato conl’Assessorato allo Sport del Comune di Moncalieri per la realizzazione del Progetto “Snorkeling per ragazzi” ; un programma per far acquisire ai bambini tra i 6 e gli 11 anni le conoscenze di base e le abilità necessarie all’attività e all’uso delle attrezzature subacquee (maschera, pinne e giubbino di sicurezza) per l’osservazione del mondo marino dalla superficie. Questo progetto è stato inserito nel programma “Il tempo dello Sport”.


APPUNTI DI VIAGGIO...OLTRE I CONFINI...NEL BLU

Con il patrocinio dell’ Assessorato all’Istruzione del Comune di Moncalieri nel 2000 Atmosfere ha organizzato “Appunti di viaggio…oltre i confini…nel blu” : il percorso didascalico e le pubblicazioni riferite ai primi approcci con il mondo sotto la superficie dell’acqua, dagli Urinatores romani alle pescatrici di perle Ama e l’esposizione di attrezzature e strumentazioni subacquee dagli anni ’40 ai giorni nostri ha accompagnato i visitatori attraverso la storia della subacquea; la mostra è durata circa 30 giorni ed è stata arricchita con proiezioni di diapositive relative a viaggi nel mondo subacqueo e un incontro-conferenza con il Campione Mondiale di Apnea Gianluca Genoni.


 
 
 
 
 
.
 

CHI SIAMO

 
  • La storiaOpen or Close

    ATMOSFERE Scuola Subacquea
    nasce come Scuola Subacquea Torino ufficiosamente nel 1993 da un gruppo di amici Valter, Dario, Gianluigi e Mario, ciascuno di noi incontra il mare negli anni addietro attraverso pionieristiche esperienze personali tutti stimolati al raggiungimento dello stesso traguardo, l'attività subacquea. Ci formiamo "grezzamente" come gruppo nella stessa associazione (AZ Torino) dove attraverso opera volontaria intraprendiamo la strada dell'insegnamento, determinati a trasmettere anche agli altri l'entusiasmo per questa emozionante disciplina.

    Proseguiamo la nostra formazione personale di comune accordo e diventiamo Assistenti Istruttori per la NAUI (National Association of Underwater Instructors) organizzazione riconosciuta a livello internazionale come la più vecchia agenzia d'insegnamento no-profit con lo scopo primario di promuovere la sicurezza nella subacquea attraverso l'educazione continua (Dive Safety Through Education). Ben presto ci rendiamo conto che l'idea che noi quattro avevamo dell'associazione, non corrispondeva alla gestione che la dirigenza dell'AZ voleva imporle e in disaccordo con alcuni di loro, decidiamo di concludere le nostre prestazioni al suo interno.

    Ci concediamo una piccola pausa di riflessione accompagnata da moltissime immersioni di piacere (siamo pur sempre subacquei!) e nei mesi successivi programmiamo il nostro futuro incoraggiando Mario a diventare il primo Istruttore subacqueo della neonata associazione Scuola Subacquea Torino. Con la stessa energia e incentivati da numerosi amici e amiche che ci hanno sostenuto e accompagnato in questa avventura, nel settembre 1993 prende vita il primo corso subacqueo da noi interamente gestito in una corsia della Piscina Comunale Gaidano (zona Gerbido); negli anni "assaggeremo" anche l'acqua di altre piscine, o dopo molto peregrinare ci fermiamo stabilmente alla Piscina Torrazza e alla Parri dove ancora oggi esercitiamo.

    Nel 1994 con l'affiliazione alla UISP (Unione Italiana Sport per Tutti) la stesura dello statuto, la nomina del Presidente, del Vicepresidente, del Tesoriere e dei Consiglieri nasce ufficialmente la Scuola Subacquea Torino. La nostra vita privata accompagna parallelamente l'attività dell'associazione, ci suddividiamo così fra la famiglia il lavoro e l'hobby per la subacquea con notevole dispendio di energie, hobby che Mario decide di trasformare per se in maniera più concreta e dopo alcuni anni di esperienza nel mare della Liguria si trasferisce (con il nostro benestare!) in Sardegna trasformando la sua più grande passione in un vero e proprio lavoro.

    Le colonne portanti dell'associazione (leggi Valter e Dario) sorreggono saldamente la Scuola e con pregevole dedizione uniscono nuovi collaboratori (Sabrina e Marco, figli d'arte) e inseriscono nuove attività (nuoto, acquagym e mostre) in un periodo di stanca per la subacquea.

    Nel 2002 diventiamo ufficialmente ATMOSFERE Scuola Subacquea; (la leggenda narra che il nome Atmosfere venne alla luce dopo una profonda immersione nelle acque della Liguria, si racconta che i soci fondatori furono ispirati lungo la via del ritorno a casa; non ci è dato sapere però a chi venne per primo l’dea del nome a causa della perdita di reperti storico/nozionistici, i maligni sostennero che in quella circostanza i Soci fossero ancora sotto l’effetto narcotico dell’azoto!).
    Riassegniamo le cariche amministrative e inseriamo nel gruppo degli Istruttori una piacevole new entry, Patrizia, che per alcuni anni contribuirà con noi a ridare slancio ai corsi subacquei (oggi l'accresciuta famiglia la tiene occupata in compiti assai più impegnativi) le nostre, di famiglie, invece ci supportano e sopportano con molta comprensione e una buona dose di pazienza malgrado l'avversità all' acqua (nessuna di loro ha mai praticato l'attività subacquea, ça va sans dire).

    Nel 2003 dopo dieci anni di collaborazione con la NAUI Worldwide abbandoniamo lo stato "attivo" con loro (rimaniamo comunque member NAUI) e dalla scissione di quella che fu NAUI Italia approdiamo per il rilascio dei brevetti subacquei alla PSS (Professional Scuba Schools) ad oggi rilasciamo brevetti internazionali anche con UISP-CMAS e HSA.

    La condivisione degli stessi valori con gli iscritti e la stessa passione che spingeva noi, ha contribuito alla crescita professionale di alcuni di loro che oggi ci affiancano nel nostro percorso, fra loro è già parte dello staff Francesca, insieme a lei altri collaboratori saltuari come Silvia, Giuseppe, Ida e Giorgio e l'ormai avviato Istruttore di apnea Mirko; a loro e a quelli che si riconoscono in questo breve racconto va la nostra riconoscenza per quanto hanno fatto e faranno in Atmosfere Scuola Subacquea, se siamo ancora qui a raccontarci lo dobbiamo anche a loro.

  • Lo Statuto dell' AssociazioneOpen or Close

    L’Assemblea degli Associati (art.15~19 - Statuto)

    Art.15 Le Assemblee sono ordinarie e straordinarie.

    La loro convocazione deve effettuarsi mediante avviso da affiggersi nei locali dove l’Associazione svolge la propria attività almeno venti giorni prima dell’adunanza, contenete l’ordine del giorno, il luogo (nella sede o altrove), la data e l’orario della prima e della seconda convocazione.

    Art.16 L'assemblea ordinaria: approva il bilancio consuntivo; procede alla nomina delle cariche sociali; delibera su tutti gli altri oggetti attinenti alla gestione dell'Associazione riservati alla sua competenza dal presente statuto o sottoposti al suo esame dal Consiglio Direttivo; approva gli eventuali regolamenti.

    Essa ha luogo almeno una volta l’anno entro i quattro mesi successivi alla chiusura dell'esercizio sociale.

    Art.17 L'assemblea, di norma, è considerata straordinaria quando si riunisce per deliberare sulle modificazioni dello statuto e sullo scioglimento dell'Associazione nominando i liquidatori.

    Art.18 In prima convocazione l'assemblea, sia ordinaria che straordinaria, è regolarmente costituita quando siano presenti o rappresentati la metà più uno degli associati. In seconda convocazione, l'assemblea, sia ordinaria che straordinaria, è regolarmente costituita qualunque sia il numero degli associati intervenuti.

    Nell'assemblea hanno diritto al voto tutti gli associati.

    Le delibere delle assemblee sono valide, a maggioranza assoluta dei voti, su tutti gli oggetti all'ordine del giorno, salvo che sullo scioglimento dell'Associazione per cui occorrerà il voto favorevole dei tre/quinti degli associati presenti.

    Art.19 L'assemblea è presieduta dal Presidente dell'Associazione ed in sua assenza dal Vice presidente o dalla persona designata dall'assemblea stessa.

    La nomina del Segretario è fatta dal Presidente dell'assemblea.

    Il Consiglio Direttivo (art.20~21 - Statuto)

    Art.20 Il Consiglio Direttivo è formato da un minimo di tre ad un massimo di cinque elementi scelti fra gli associati.

    Gli elementi del Consiglio restano in carica due anni e sono rieleggibili. Il Consiglio elegge nel suo seno il Presidente, il Vice Presidente, l’Amministratore ed il Cassiere.

    Il Consiglio Direttivo è convocato dal Presidente tutte le volte nelle quali vi sia materia su cui deliberare.

    La convocazione è fatta a mezzo lettera da spedirsi non meno di otto giorni prima dell'adunanza. Le sedute sono valide quando intervenga la maggioranza dei componenti.

    Le deliberazioni sono prese a maggioranza assoluta di voti. Il Consiglio Direttivo è investito dei più ampi poteri per la gestione dell'Associazione.

    Spetta, pertanto, al Consiglio:

    a) curare l'esecuzione delle deliberazioni assembleari;

    b) redigere il bilancio consuntivo;

    c) compilare i regolamenti interni;

    d) stipulare tutti gli atti e contratti inerenti all'attività sociale;

    e) deliberare sulla costituzione e scioglimento delle Sezioni Sportive autonome;

    f) deliberare circa l'ammissione, il recesso e l'esclusione degli associati;

    g) nominare i responsabili delle commissioni di lavoro e delle branche d’attività di cui si articola la vita dell'Associazione;

    h) compiere tutti gli atti e le operazioni per la corretta amministrazione dell’Associazione.

    Art.21 In caso di mancanza di uno o più elementi, il Consiglio provvede a sostituirli. Se viene meno la maggioranza dei membri, quelli rimasti in carica debbono convocare l'assemblea perché provveda alla sostituzione dei mancanti.

    ll Presidente (art.22 - Statuto)

    Art.22 Il Presidente, che viene eletto dal Consiglio Direttivo, ha la rappresentanza e la firma legale dell'Associazione. In caso d'assenza o d'impedimento le sue mansioni sono esercitate dal Vice-Presidente.

    Il Vice - Presidente (art.23 - Statuto)

    Art.23 Il Vice Presidente ha la stessa autorità del Presidente in sua assenza.

    L’ Amministratore (art.24 - 24bis - Statuto)

    Art.24 L’ Amministratore assume la rappresentanza dell'Associazione per quanto concerne la contabilità e l'amministrazione dell'Associazione, presiede alle assemblee, e firma la corrispondenza impegnando l'Associazione verso i soci e gli enti esterni.

    L’Amministratore sulla base delle delibere del Consiglio Direttivo ha la gestione dei fondi per la gestione d'ordinaria amministrazione.

    L’Amministratore riveste inoltre la funzione di Cassiere; prende in consegna i beni del circolo e tiene aggiornati i libri sociali.

    L’Amministratore ha facoltà d'aprire conti correnti presso banche e/o uffici di credito e postali in nome dell’Associazione.

    Assume l’incarico di Legale Rappresentante dell’Associazione in tutti quei luoghi e manifestazioni ciò sia necessario, sia con poteri decisionali sulla base delle delibere del Consiglio dei Soci, sia con poteri di firma in sostituzione del Presidente.

    Art.24 bis Oltre alla regolare tenuta dei libri sociali (Assemblea, Consiglio direttivo, Soci) deve essere assicurata una sostanziale pubblicità e trasparenza degli atti relativi all’attività dell’Associazione, con particolare riferimento a Bilanci o Rendiconti annuali.

    Tali documenti sociali, conservati presso la sede sociale, devono essere messi a disposizione dei soci per la consultazione.

  • Il Nostro GruppoOpen or Close

    Atmosfere Scuola Sub è una associazione aperta a tutti. Nei primi anni '90 quattro subacquei hanno fatto da pionieri in questa avventura Valter, Dario, Gianluigi e Mario muovendo i primi passi per insegnare la subacquea a numerose amiche e amici.

    Qualcuno si è fermato con noi aiutandoci non poco, nel corso degli anni, ma poi oberato da impegni familiari, ha momentaneamente cessato l'attività pratica, altri hanno proseguito l'attività subacquea in altri mari, altri ancora si stanno a poco a poco avvicinando e intendono aiutarci in maniera più professionale.

    Agli uni e agli altri il nostro ringraziamento per quanto hanno fatto e faranno in Atmosfere Scuola Sub

  • Lo StaffOpen or Close

    Valter Cavalieri d'Oro

    Ho iniziato l’attività subacquea come autodidatta nel 1978; ho deciso poi di frequentare corsi con alcune didattiche federali fino al 1993, per passare alla NAUI nel 1994. Nel 2002 ho anche conseguito il brevetto da istruttore PSS e nel 2003 per l’abilitazione all’insegnamento della subacquea per soggetti diversamente abili con la HSA. Sono inoltre istruttore per l’uso di miscele Nitrox.

    Gianluigi Serra

    Ho amato il mare da piccolo, lo amato ancor più da ragazzo quando i miei coetanei mi convinsero ad indossare gli sci per affrontare la mia prima e ultima discesa a Gressoney, lì ero un "pesce fuor d'acqua". Conosciuto come “Gian” oltre che essere uno degli Istruttori mi diletto come posticcio webmaster insieme a Francesca, sono anche il grafico di Atmosfere Scuola Subacquea e quando è necessaria la mia opera e la mia fantasia per promotion metto a disposizione il residuo di tempo che mi concede l’ accresciuta famiglia.

    Francesca Notari

    Ciao a tutti! sono Francesca, l'ultima arrivata nel gruppo istruttori di Atmosfere! ebbene si... a sei anni dal primo brevetto Passport sono diventata una subacquea professionista grazie ad Atmosfere! Ora sono una collaboratrice della scuola. Nella vita una futura biologa marina, si spera...

    ...e la spreranza non fù vana!!

  • I CollaboratoriOpen or Close

    Mirko Maion

    Ho iniziato con i corsi di Apnea della “Scuola Subacquea Torino” e successivamente sono stato brevettato Istruttore di Apnea.Penso di essere il primo degli allievi di “Atmosfere Scuola Sub” ad essere diventato Istruttore. Attualmente collaboro tenendo i corsi di Apnea di 1° e 2° livello

    Ida Brunetti

    Ciao da Froggy. Sono istruttore sportivo e assistente bagnanti. Ho da sempre la passione per il mare, grazie a mio padre sommergibilista, però non mi ero mai avvicinata alla subacquea, finché non ho conosciuto Valter e Dario, perché scendere è come arrampicare: se non ti fidi delle guide, non vai. Sono Deep Diver e ho terminato con successo l' impegnativo corso Rescue, sono fortemente motivata a proseguire il percorso subacqueo. Sto molto bene in Atmosfere e quando servo ci sono!

    Silvia Cavallo

    Amo lo sport in generale e la subacquea è un modo di unire più passioni acqua e attività fisica. Ho iniziato ormai diversi anni fa la mia avventura da subbubbacquea come dico io, il mondo sommerso mi ha sempre affascinata e ho avuto la fortuna di incontrare gli istruttori di questa scuola, siamo diventati amici e compagni di viaggio nel corso degli anni, questo mi ha portata a diventare collaboratrice della scuola e quando non sono "immersa" nei miei massaggi shiatsu, aiuto come posso, ma soprattutto sono lieta di poter condividere una passione comune con persone che ormai fan parte della mia vita.

    Paolo Chiandussi

    Ciao a tutti sono Paolone, il mio incontro con Atmosfere si è rivelato utile non solo per il mio percorso subacqueo ma anche per conoscere nuovi amici che mi invogliano a partecipare intensamente alle attività dell'associazione. Sono stato tra i primi soci di Atmosfere a sperimentare "il ballo di san vito" in piscina con memorabili risultati ;-), oggi la mia provata esperienza mi permette di collaborare con Atmosfere grazie ad una nuova passione, la fotografia subacquea.


    Patrizia Signorino

    Sono entrata in Atmosfere Scuola Sub da pochi anni, in quanto mi interessava continuare i percorsi di attività subacquea iniziati alcuni anni fa. Da qualche mese sono diventata mamma della piccola Irene, e quindi il tempo che posso dedicare alla subacquea si è un poco limitato.

    Giuseppe Brescia

    Ho conoscuto le meraviglie della subaquea nel 2001, quando per caso un volantino della scuola mi ha incuriosito. Ero partito per non far niente e invece due chiacchiere con gli istruttori ed eccomi qua, ora sono un rescue diver e ogni tanto do una mano come posso.
    Grazie a questa attività ho scoperto un nuovo modo di fare le vacanze.

    Sabrina Cavalieri d'Oro

    Ciao a tutti sono Sabrina.... Sono una subacquea da tanti anni nonché assistente bagnante.... Quando posso do una mano all'associazione.

    Davide Cavalieri d'Oro

    Ciao a tutti, sono arrivato…mi sentite? Il mio elemento preferito è l’acqua; infatti quando sono ammollo mi rilasso, emetto gridolini di piacere e…aspetto il mare.

     

 
 
 
 
 
.
 

GALLERIA STAFF

 
 
 
 
 
 
 
.
 

DOVE SIAMO

 
Sede Legale - Via Fiume 17 bis a Moncalieri - Torino - Italy
Piscina Torrazza: Via Torrazza Piemonte 14 - Torino
Piscina Parri: Via Tiziano 39 - Torino
 
 
 
 
 
.
 

CONTATTACI

 
 
 
 
 
 
 
 







SI
NO


 SI
 NO

 PISCINA
 MARE
 LAGHI
 SOTO I GHIACCI

 - DI 10 METRI
 - DI 20 METRI
 - DI 50 METRI

Tip




 
 
 
 
 
.
 

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

 




 
 


 
Torna ai contenuti | Torna al menu